Conoscere per vivere meglio - Blog per l'informazione sulla salute ed il benessere.

salute ed igiene del piede

Pubblicato il 13 Gennaio 2017


salute ed igiene del piede

Il piede è una struttura anatomica importante perché su di essa agiscono tutti i carichi generati dal movimento corporeo, sia nell’attività sportiva che nella vita di tutti i giorni; deve essere protetto con calzature idonee e curato attentamente, cercando di prevenire ogni eventuale patologia. Un piede che non dà segno di sé è un piede normale, mentre un piede che si fa sentire può essere un piede malato.

Oggi c’è una maggiore attenzione alla cura ed all’igiene dei piedi con una conseguente cultura della salute del piede nella consapevolezza di come le buone condizioni delle estremità siano essenziali per lo stato di salute generale del corpo.

Purtroppo il piede è molto spesso costretto a camminare su superfici non deformabili, e dunque inadatte come asfalto, cemento e marmo; di conseguenza esso assume posizioni scorrette che causano fenomeni dolorosi. E’ bene ricordare, a questo proposito, che camminare scalzi fa bene, ma solo sulla sabbia; non si deve mai camminare scalzi su superfici non deformabili e dure perché possono provocare patologie con conseguenze gravi sulla salute generale.

La prima regola da seguire per una corretta igiene del piede è quella di fare un pediluvio serale; questo, se accompagnato da un po’ di ginnastica, permette di mantenere una buona mobilità del piede, soprattutto per chi svolge un lavoro sedentario.

E molto importante anche la cura delle unghie, che deve essere svolta da persone specializzate in grado di trattare eventuali problematiche quali unghie incarnite, ipertrofiche, micotiche, deformate e lesioni periungueali, ma anche cheratosi cutanee e verruche plantari.

Un altro punto fondamentale è la scelta delle scarpe: purtroppo la vita quotidiana ci costringe a calzarle per un’intera giornata, di conseguenza bisogna fare molta attenzione per mantenere i piedi in buona salute. La calzatura deve essere confortevole in lunghezza, in larghezza ed in altezza.

Quando si tolgono le scarpe bisogna controllare che non vi siano zone di arrossamento sul piede. Se a fine giornata le gambe sono gonfie e sono presenti callosità sotto la pianta, è necessario sostenere il piede con un appropriato plantare, in modo da migliorare il ritorno venoso e stimolare la sensibilità del piede.

Anche il tacco è molto importante perché se troppo alto o troppo basso condiziona la postura, causando dolore in molte parti del corpo. Infine, è buona norma che le scarpe siano composte da materiali naturali per permettere una buona traspirazione del piede: attenzione, quindi, se si avverte senso di bruciore, aumento della sudorazione, piedi freddi e maleodoranti.


Potrebbe interessarti anche:

dolore e patologia del piede
il piede diabetico
problemi del piede e postura