Conoscere per vivere meglio - Blog per l'informazione sulla salute ed il benessere.

come non ingrassare d'inverno

Pubblicato il 22 Dicembre 2019


Come non ingrassare d'inverno

L’inverno può essere la stagione adatta per iniziare un percorso di dimagrimento duraturo o per mantenere il proprio peso forma, l’importante è adottare stili di vita ed abitudini alimentari nel rispetto delle esigenze del proprio organismo. I nutrienti, anche in questa stagione, sono frutta e verdura, inseriti in un’alimentazione regolare e bilanciata con l’aggiunta di una giusta e costante attività fisica. Va sottolineata l’importanza di assumere proteine pregiate, sali minerali e vitamine, essenziali al nostro corpo e validi alleati per prevenire i malanni legati alla stagione fredda.

Il freddo può essere considerato un alleato di un regime dietetico, perché fa aumentare il consumo di calorie: l’organismo spende, infatti, una parte significativa dell’energia ottenuta dagli alimenti per mantenere la temperatura corporea costante intorno ai 37°C. Una riduzione della temperatura ambientale induce un aumento del metabolismo basale con un conseguente naturale consumo di energia stoccata nei depositi di grasso presente nel tessuto adiposo accumulato dall’organismo nelle stagioni più favorevoli.

Come prima cosa, quindi, abbassiamo il riscaldamento in casa, mantenendolo ad una temperatura intorno ai 20°C: oltre a consumare energie si riduce anche il rischio di prendere dei malanni a causa dello sbalzo termico con l’ambiente esterno.

Per quanto riguarda l’alimentazione, si deve seguire una dieta varia, mangiando quasi tutto ma adeguando le quantità per ridurre le calorie, senza saltare i pasti e facendo degli spuntini a metà mattina e metà pomeriggio; meglio preferire cotture povere di grassi, come la cottura al vapore, in forno, in pentola a pressione, alla griglia. Insaporire i cibi con le spezie ne migliora il gusto ed aiuta a limitare l’uso del sale; inoltre mangiando lentamente si raggiunge prima il “senso di sazietà”, che arriva normalmente dopo circa venti-trenta minuti l’inizio del pasto.

Buona regola è quella di cominciare il pasto con una ciotola d’insalata o con una calda zuppa, magari a base di cereali integrali: questi sono molto più ricchi di fibre e quindi saziano prima permettendo di mangiare porzioni più piccole.

Poveri di grassi e con un basso indice glicemico le farine integrali (kamut, farro, orzo, riso, grano saraceno) sono ottime anche per preparare pane, pasta, dolci, che, se fatti in casa, sono ancora più gustosi.

Non va dimenticata l’acqua, essenziale anche in inverno per una buona idratazione dell’organismo e per favorire la riduzione delle calorie inserite ai pasti; la scarsa idratazione costringe a mangiare di più per ottenere liquidi dagli alimenti che, a differenza dell’acqua, contengono calorie; inoltre, migliora la massa muscolare, di cui ne costituisce il 75%.

Un ultimo consiglio è quello di preferire sempre cibi freschi, evitando scatolame e prodotti confezionati ricchi di conservanti, coloranti e grassi idrogenati: dedicare un po’ più di tempo alla cucina casalinga, più semplice e sana, aiuta per il peso ma anche per lo spirito.