Conoscere per vivere meglio - Blog per l'informazione sulla salute ed il benessere.

menopausa e cuore

Pubblicato il 9 Dicembre 2019


Con la menopausa aumentano i rischi di problemi cardiovascolari

Le ricerche lo confermano: dopo la menopausa aumenta il rischio di problemi cardiovascolari per le donne. L’Istituto Superiore di Sanità stima che almeno il 70% delle donne italiane in menopausa si trovano in questa condizione. La menopausa rappresenta infatti un vero e proprio giro di boa per il sistema cardiovascolare femminile: con la caduta degli estrogeni, viene meno quello scudo difensivo attivo durante tutta l’età fertile e aumentano i fattori di rischio, peso, colesterolo e pressione arteriosa.

Colesterolo

La mancanza di estrogeni comporta un aumento del colesterolo LDL, quello “cattivo”, che tende ad accumularsi nelle arterie e a formare pericolose placche aterosclerotiche, a scapito della produzione di colesterolo HDL, quello “buono”, che al contrario tiene pulite le arterie.

Il colesterolo HDL scarseggia, mentre l’LDL aumenta, accumulandosi nelle arterie e bloccando il flusso del sangue, con conseguente innalzamento del rischio di infarto e ictus. Anche la pressione subisce le conseguenze del crollo della protezione estrogenica e sale.

La carenza di estrogeni ha infatti importanti ripercussioni sull’endotelio, tessuto che riveste internamente i vasi sanguigni e che produce sostanze vasodilatatrici e vasocostrittrici, in equilibrio fra loro. Per prevenire il rischio cardiovascolare in menopausa diventa ancora più importante modificare il proprio stile di vita, e adottare sane abitudini “salvacuore”. Soprattutto a tavola, dove privilegiare un’alimentazione corretta mette al riparo da sovrappeso, ipercolesterolemia, ipertensione e diabete. 

Un aiuto dalla nutraceutica

Esistono in commercio integratori alimentari naturali che, a un controllo ottimale della sintomatologia della menopausa, associano una spiccata attività di protezione e prevenzione del rischio cardiovascolare.

Tra le novità in farmacia, un integratore a base di isoflavoni di soia, berberina e acido folico che da un lato controlla i sintomi vasomotori (migliorando la qualità di vita di chi soffre di vampate, sudorazione e palpitazioni), dall’altro previene il rischio cardiovascolare. Gli isoflavoni di soia (estrogeni naturali) compensano la fisiologica carenza ormonale della menopausa, agiscono sui sintomi vasomotori e riducendo i disturbi legati a vampate, sudorazioni e palpitazioni.

La berberina, sostanza naturale estratta dalla corteccia di Berberis aristata, favorisce invece il controllo dei livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue mentre l’acido folico svolge una spiccata azione antiossidante. Una formulazione nuova che fornisce un aiuto ulteriore, quando i ritmi frenetici non consentono uno stile di vita adeguato. Garantendo allo stesso tempo non solo un ottimale controllo sulla sintomatologia della menopausa, ma anche un’efficace prevenzione dell’aumento di fattori di rischio cardiovascolare (colesterolo e pressione).

fonte: farmarca


Potrebbe interessarti anche:

colesterolo e trigliceridi
post menopausa
scompenso cardiaco