Conoscere per vivere meglio - Blog per l'informazione sulla salute ed il benessere.

la pancia gonfia

Pubblicato il 31 Dicembre 2019


sintomi gonfiori addominali

La pancia gonfia è un disturbo molto frequente che può avere diverse cause: accumulo di aria, di liquidi o un eccesso di adipe. Il gonfiore addominale provocato da un’eccessiva produzione e accumulo di gas nel tratto intestinale viene definito meteorismo ed è un disturbo molto fastidioso e sgradevole poiché, oltre alla sensazione di pienezza e disagio, è spesso accompagnato da eruttazioni, flatulenze e talvolta anche dolore.

La principale causa del meteorismo è l’aerofagia, ossia la tendenza ad ingerire un’eccessiva quantità di aria, in particolare quando si parla o si mangia, che finisce nello stomaco e può arrivare fino all’intestino. Le cause di questo disturbo sono da ricercarsi principalmente in uno stato ansioso del soggetto che ingurgita troppo velocemente cibo e liquidi, ma anche nel fumo e nel consumo di gomme da masticare.

Il meteorismo può essere altresì causato da disbiosi (quando la flora batterica anaerobia prende il posto di quella aerobia) e da diversi processi patologici più o meno gravi (sindrome del colon irritabile, colite, enterite, cirrosi epatica, insufficienza cardiaca, intolleranza al lattosio o al glutine ecc.) responsabili di malassorbimento dei gas o di eccessiva fermentazione dei cibi all’interno dell’intestino.

Per ridurre il meteorismo e i disturbi ad esso associati è consigliabile prestare particolare attenzione alla dieta: ridurre il consumo di zuccheri, pane, pasta (si può sostituire con il riso) e prodotti lievitati, evitare bevande gassate o alcoliche, fritture e cibi particolarmente grassi, preferire le verdure cotte (le crude tendono a fermentare), assumere spezie che neutralizzano la produzione di gas intestinali (origano, anice, curcuma ad esempio) e piccole quantità di liquidi acidi (succo di limone, aceto) che favoriscono l’attività degli enzimi digestivi. È molto importante mangiare lentamente evitando di parlare durante la masticazione.

Buona norma è l’assunzione di fermenti lattici per riequilibrare la flora batterica intestinale. I rimedi naturali contro il meteorismo sono principalmente il carbone vegetale, che con la sua proprietà adsorbente trattiene i gas intestinali e inoltre facilita l’eliminazione dei batteri che provocano la fermentazione, e le piante carminative come:

  • il finocchio;
  • l’anice;
  • il mirtillo;
  • il mirto;

che contengono molecole (terpeni) capaci di limitare la fermentazione anaerobia operata dalla flora intestinale.

Anche la mela è indicata in quanto ricca di fibre utili a regolare l’attività fermentativa.

Il rimedio farmacologico principale consiste in prodotti a base di simeticone/dimeticone, un agente antischiumogeno orale che favorisce l’assorbimento e l’espulsione dei gas prodotti durante la digestione. Più raramente, e sotto controllo medico, è necessaria una terapia a base di antibiotici intestinali come la rifaximina.

La pancia può essere gonfia anche per l’accumulo di liquidi (ritenzione idrica), in questo caso il problema si può risolvere con diuretici naturali come:

  • il tarassaco;
  • la betulla;
  • la pilosella;
  • l’asparago;

e bevendo molta acqua preferendo acque povere di sodio e ricche di potassio e magnesio per facilitare la diuresi.

Solo in casi estremi, e sotto controllo medico, vengono utilizzati farmaci diuretici (es. furosemide).

Un’ultima causa che determina la pancia gonfia è l’accumulo di adipe dovuto ad un’eccessiva assunzione di carboidrati. Quelli in eccesso, infatti, non vengono trasformati in zucchero ma depositati nella zona sotto l’ombelico. La soluzione, in questo caso, è ricorrere ad una dieta ipocalorica bilanciata e praticare molta attività fisica.    


Potrebbe interessarti anche:

allergie e intolleranze alimentari
disturbi della stagione invernale
gonfiori addominali e cattiva digestione
intestino e sistema immunitario
intestino e variazioni climatiche
la colite o colon irritabile
pancia grassa come combatterla