Conoscere per vivere meglio - Blog per l'informazione sulla salute ed il benessere.

il mal di schiena

Pubblicato il 7 Gennaio 2019


L'attività fisica è un toccasana per il mal di schiena

La miglior arma per il mal di schiena è la prevenzione, quindi è bene prestare attenzione agli atteggiamenti quotidiani, imparando cosa fare e cosa evitare e cercando di insistere su esercizio fisico, postura corretta e sulle opportunità di controllare il proprio peso corporeo per non affaticare oltre misura la colonna vertebrale. 

l'attività fisica

Un toccasana per la schiena è l’attività fisica; non a caso la maggior parte delle visite mediche termina con l’indicazione di intraprendere un percorso di attività motoria. L’obiettivo primario di qualsiasi programma di esercizi rivolti alla prevenzione del mal di schiena è quello di rendere la muscolatura addominale, spinale, lombare più tonica ed elastica. Allo stesso tempo per favorire l’ossigenazione dei tessuti ed il raggiungimento del peso desiderabile è bene seguire un regolare programma di attività aerobiche (camminata, ciclismo, nuoto).

il riposo notturno

Il riposo notturno è uno dei principali fattori che predispongono al mal di schiena. Durante la notte la muscolatura vertebrale si contrae irrigidendosi. Ad una diminuzione dell’elasticità si affianca anche una minore vascolarizzazione che a sua volta si traduce in un ridotto rifornimento d’ossigeno ai tessuti. In molti casi bastano pochi minuti di movimento ed una doccia calda per far riacquistare alle fibre muscolari la loro naturale elasticità. L’irrigidimento fisiologico durante il sonno è maggiormente legato a questioni biomeccaniche indotte dalla posizione assunta che non al tipo di materasso utilizzato. Importante resta la scelta delle reti, che dovranno essere abbastanza rigide e di buona qualità, mentre il materasso dovrà essere compatto, né troppo rigido né troppo morbido.

l'importanza del peso

Il mal di schiena può insorgere anche a causa del sovrappeso. Evitare il peso corporeo eccessivo. Sovrappeso ed obesità peggiorano i dolori di schiena e rendono più sedentari. Un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre il punto di partenza per ottenere i migliori risultati.

ridurre lo stress

Il mal di schiena può derivare anche da eccessivi stress fisici e/o psicologici. Preoccupazioni, ansia ed altri problemi possono aumentare il normale tono muscolare grazie ad un meccanismo nervoso riflesso. Questo eccesso di tensione, che a lungo andare si traduce in una contrattura muscolare permanente è causa di dolore alla bassa schiena. Occorre quindi ridurre gli stress, adottando tecniche di rilassamento, oppure facendo attività fisica che, grazie alla liberazione di endorfine, contribuisce al miglioramento dell’umore aumentando il senso di benessere e riducendo al tempo stesso la percezione del dolore.

tecnica di sollevamento

Imparare la giusta tecnica di sollevamento è fondamentale per prevenire il mal di schiena. Nella posizione corretta il soggetto si abbassa flettendo completamente le gambe e mantenendo il busto eretto durante tutto l’arco del movimento. La fase di risalita avviene grazie al lavoro degli arti inferiori che lentamente si estendono fino a raggiungere la posizione eretta. Il peso andrà tenuto il più vicino possibile al corpo durante tutto il suo percorso.

per i fumatori

Il fumo della sigaretta rallenta la guarigione dal mal di schiena. Il fumo causa un aumento delle tossine e dei problemi respiratori riducendo l’apporto di ossigeno ai vari tessuti, compresi quelli che stabilizzano la colonna vertebrale.   


Potrebbe interessarti anche:

distinzione tra i reumatismi
lombosciatalgia
osteoporosi